WhatsApp
Chatta con noi!

LA MARIJUANA VIOLA

marijuana viola

Innanzitutto, in natura sono presenti molte varietà di marijuana viola e ne sono state create altrettante con la manipolazione genetica.

I fattori che condizionano il colore dei fiori della cannabis sono diversi, tra cui appunto il patrimonio genetico.

In molti si chiedono perché la cannabis è viola?

I fiori di ganja sono viola perché è presente un particolare tipo di flavonoide chiamato l’Antocianine che dono allo stelo, alle foglie e alle cime un colore viola.

La presenza di tale flavonoide è indispensabile perché aiuta la pianta a proteggersi dai raggi solari, dal freddo e attira gli impollinatori.

Ci sono inoltre altre variabili di tipo ambientale che potrebbero alterare il colore delle cime dal classico colore verde al viola, ad esempio la luce assorbita e gli sbalzi di temperatura. Tali traumi potrebbero portare a una variazione della pigmentazione è diventare di conseguenza viola.

Solitamente la ganja viola ha uno spesso strato di resina che ricopre le cime perché cresce in climi freddi. I motivi per cui si ricercano sempre di più tali varietà sta nella loro bontà, infatti sono tra le più apprezzate dagli amanti dell’erba.

Inoltre, l’erba viola attira non solo per il suo colore ma anche per la sua fragranza intensa di frutti di bosco che si mescolano con un gusto terroso.

LE VARIETÀ DI MARIJUANA VIOLA

Indubbiamente la varietà viola più famosa al mondo è la Purple Haze. Deve molto della sua notorietà alla canzone di Jimi Handrix del 1967 che prende il nome appunto di questa varietà di erba.

Incredibile successo dell’erba viola ha portato i coltivatori di cannabis a incrociare sempre più la varietà di Purple insieme ad altre genetiche. L’obbiettivo principale è creare nuovi genotipi dalle sfumature mozzafiato.

Tra le tipologie di cannabis legale viola di nuova generazione troviamo la Purple Cali e la Granddaddy Purple.

In conclusione, le genetiche viola stanno spopolando tra gli appassionati della marijuana che ricercano delle caratteristiche particolari perché quest’ultime possiedono dei profili terpenici imbattibili e hanno un fascino unico.

 

L'autore

CBDitta Team

Matteo è un cultore della cannabis, studia da anni i componenti della marijuana e i suoi benefici; si occupa della realizzazione di articoli approfonditi presenti nel blog CBDitta.


Post che potrebbero interessarti

0