WhatsApp
Chatta con noi!

LUSSEMBURGO LEGALIZZA LA PRODUZIONE DI CANNABIS

lussemburgo legalizza la produzione

Lussemburgo legalizza la produzione di cannabis ad uso personale. Questa posizione da parte del Governo è chiara: ” vogliamo combattere il mercato nero e la criminalità organizzata”. Dopo Malta, Il Lussemburgo, è la seconda nazione Europea ad eliminare le barriere al consumo ricreativo della marijuana. Con una vittoria schiacciante di trentotto voti favorevoli contro ventidue, il Parlamento del Lussemburgo pone fine alle barriere e ai preconcetti creati dal proibizionismo sulla ganja.

Lussemburgo legalizza la produzione di cannabis-ecco come

La coltivazione di marijuana, secondo la Legge 8033, sarà consentita in luoghi chiusi e non visibili dall’esterno. Si potranno detenere un massimo di quattro piante di cannabis per adulto nella propria abitazione.

Nonostante, tale via libera, il consumo di marijuana in spazi pubblici sarà vietato.

Per chi verrà trovato in possesso fino a tre grammi d’erba, potrà essere multato con un importo fino ai cinquecento euro, per quantità maggiori le multe saranno più salate fino ai 2500€ e si rischierà fino a una settimana di carcere.

Per quanto riguarda l’acquisto dei semi della cannabis, i coltivatori per il loro uso personale potranno acquistare la semenza all’estero e nei siti online.

Lo step successivo a cui sta lavorando il Governo, sarà l’apertura di punti vendita di erba in tutta la Nazione, per avviare la distribuzione a scopo medico e ricreativo in maniera sicura e controllata.

La riforma 8033 è solo una parziale regolamentazione della marijuana che però potrà essere presa d’esempio e come primo modello di liberalizzazione di tale pianta.

Con questa decisione, infatti, il governo Lussemburghese vuole combattere il mercato nero e la cannabis di pessima qualità che attualmente circola sul mercato. In questo modo si avranno risultati importanti anche sulla sanità nazionale, potendo consumare prodotti a base di canapa da filiere controllate.

Restiamo sintonizzati con le varie iniziative in Lussemburgo così come anche a Malta, in Albania ed entro il 2024 in Germania. Speriamo che questo sia solo l’inizio di una lunga serie di Stati che legalizzeranno l’uso ricreativo e l’autoproduzione della cannabis tra cui l’Italia.

L'autore

CBDitta Team

Matteo è un cultore della cannabis, studia da anni i componenti della marijuana e i suoi benefici; si occupa della realizzazione di articoli approfonditi presenti nel blog CBDitta.


Post che potrebbero interessarti

0