WhatsApp
Chatta con noi!

LUOGHI COMUNI CBD E THC

luoghi comuni cbd e thc

I luoghi comuni su CBD e THC sono molto e in questo articolo specifico andremo a sfatare questi miti.

Innanzitutto, il primo menzionato il cannabidiolo è stato classificato come sostanza non stupefacente, cioè non altera la coscienza ma non è proprio cosi. Questo perché il CBD è utilizzato per il trattamento anti-psicotico, anti ansia e migliora l’umore. Quindi tale componente potrebbe essere considerato psicoattivo perché ha un impatto concreto sulla nostra psiche in maniera benefica.

Un falso mito molto diffuso è che il CBD è la parte medica della marijuana e il THC quella ricreativa, in realtà non è proprio cosi.

Molti studi dimostrano che il THC è sia medicinale che ricreativo mentre il CBD è solo medico. Tali sostanze agiscono in maniera sinergica se sono presenti entrambi, creano effetti più potenti anche a livello terapeutico e quest’azione è chiamata “effetto entourage“.

La cannabis considerata terapeutica infatti contiene livelli di CBD e THC bilanciati con rapporto 1:1. Oppure alte concentrazioni di CBD e basse di THC e viceversa.

Il THC nei test delle sangue e nelle urine viene rilevato invece il CBD no perché non è una sostanza psicotropa.

IL CANNABIDIOLO ATTIVA I RECETTORI DEI CANNABINOIDI?LUOGHI COMUNI CBD E THC

La risposta a questa domanda è molto controversa come il mondo dei cannabinoidi in generale. Da una parte il CBD limita la risposta dei recettori CB1 e CB2, dall’altra parte però indirettamente stimola la risposta dei cannabinoidi.

Tutti gli essere viventi hanno un sistema endocannabinoide che è una parte molto importante della vita perché regola il ciclo omeostatico come sonno appetito e umore. I cannabinoidi hanno il compito di trasmettere alla cellula informazioni e monitorare il loro stato di salute, questo spiega come la cannabis attiva le cellule migliorando i processi fisiologici e ha tali utilizzi contro specifici disagi e malattie.

In conclusione, i luoghi comuni sul CBD e THC sono molti causa di una cattiva e scarsa informazione sull’argomento. Bisogna approfondire ancora molto gli studi sulla cannabis medica, la canapa e tutti i suoi componenti. Grazie alle continua legalizzazione della marijuana in sempre più stati sta contribuendo a dare un forte slancio alla ricerca su questa fantastica pianta e i suoi benefici.

 

 

 

 

 

L'autore

CBDitta Team

Matteo è un cultore della cannabis, studia da anni i componenti della marijuana e i suoi benefici; si occupa della realizzazione di articoli approfonditi presenti nel blog CBDitta.


Post che potrebbero interessarti

0