PISTILLI DELLA CANNABIS

Pubblicato da CBDitta Team il

pistilli della cannabis

I pistilli della cannabis sono dei “peletti”situati all’interno dei fiori, che si formano verso la fine della fase vegetativa e si sviluppano durante tutta la fase di fioritura della pianta di marijuana.

Il pistillo bianco è il primo segnale che la vostra pianta di cannabis è femmina e sta iniziando a fiorire. In caso contrario se non si formano i peli bianchi, ma piccole palline allora la pianta sarà di sesso maschile.

Le piante maschio di canapa potrebbe impollinare le femmine e creare raccolti con cime pieni di semi. Per evitare questo spiacevole inconveniente è importante riconoscere subito le piante maschio e tagliarle.

Bisogna fare una distinzione tra i pistilli e i tricomi della cannabis perché è un errore comune confonderli. I pistilli sono i “peletti” che formano i fiori , invece i tricomi sono ghiandole a forma di fungo, non visibile a occhio nudo, situate nelle foglie e nei fiori.

Inoltre è importante conoscere sia i tricomi e sia i pistilli per riuscire a determinare grado di maturazione dei fiori e di conseguenza raccogliere al momento giusto.

FASE DI MATURAZIONE DEI PISTILLI NELLA CANNABIS

Infatti, se nella fase iniziale i pistilli sono di colore bianco, quando le cime della cannabis incominciano a maturare il colore dei pistilli cambia da bianco a marrone, arancione o viola. La variazione del colore dei pistilli e quindi delle cime dipenderà molto dalla genetica della cannabis piantata. Questo perché ogni pianta ha dei flavonoidi diversi che condizionano la pigmentazione dei fiori della marijuana. Durante la fase finale di fioritura i vari pistilli del fiori si saranno intrecciati tra di loro formando la classica cima dei fiori di marijuana. Anche durante la fase di essiccazione, conosciuta anche come concia, i pistilli continueranno a maturare assumendo colori più vivaci.

In conclusione, i pistilli sono degli indicatori molto importanti per capire il sesso della pianta di marijuana, le varie fasi vegetativa di fioritura. Stabilire il grado di maturazione delle infiorescenze sarà fondamentale nel risultato finale del vostro raccolto.


Grazie per aver letto questo articolo!
Lo Staff di CBDitta.com

Matteo Stuardi
Categorie: Blog

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

icon WhatsApp
Chatta con noi!