WhatsApp
Chatta con noi!

Cristalli isolati

I cristalli isolati sono la sintesi più pura dei cannabinoidi sotto forma di cristallo. Grazie alla sintesi dei cannabinoidi è possibile ottenere uno o più componenti della pianta di marijuana allo stato solido, ossia i cristalli in polvere.

La composizione dei cristalli è per il 99,8% di cannabinondi e il restante 0,2% di materiale vegetale.

 

Visualizzazione di 3 risultati

Come si ottengono i cristalli isolati?

Per ottenere la forma più pura dei cannabinoidi si utilizzano diversi metodi. Il più economico ed efficace è l’estrazione con la CO2, ossia l’anidride carbonica. Tale tecnica disidrata letteralmente i fiori di cannabis, isolando il cannabinoide sotto forma di cristallo. 

I cristalli possono essere ottenuti dalle parti apicali della marijuana con vari processi estrattivi e si definiscono naturali. Oppure possono essere sintetizzati da altre sostanze che non riguardano necessariamente la pianta di cannabis come ad esempio dalla buccia di arancia o da altre sostanzeQuando si ottengono dei cannabinoidi sintetizzati da altre sostanze diverse dalla marijuana si definiscono cristalli sintetici.

Il colore dei cristalli è bianco, il loro profumo non è molto intenso e varia in base al tipo di cannabinoide isolato.

Gli studi sui cristalli naturale e quelli sintetici però sono ancora insufficienti per stabilire i vantaggi e gli svantaggi tra la forma isolata in maniera naturale e quella artificiale.

Il processo di raffinazione si conclude con la purificazione dell’estratto da materiali residui indesiderati come l’olio, la clorofilla e le tracce residue di THC.

Sono legali i cannabinoidi in cristallo

L’assenza della sostanza psicotropa nel cristallo, ovvero il THC, garantisce la totale legalità del prodotto nella maggior parte del mondo dove il CBD e gli altri cannabinoidi privi di capacità drogante sono legali.

L’utilizzo dei cristalli isolati

I cannabinoidi isolati sono l’ideale per la creazione di miscele a base di canapa come gli oli al CBD al CBN e al CBG, inoltre sono usati per creare l’Icerock e si possono diluirle direttamente in acqua grazie alla loro solubilità.

I cristalli essendo la forma più pura e quindi più potente del cannabinoide hanno un efficacia benefica distinta.

Per questa ragione i cannabinoidi isolati come il CBD sono utilizzati per il trattamento di molte problematiche grazie ai loro effetti antidolorifici, distensivi, antinfiammatori, antidepressivi, antisettici e neuroprotettivi.

Il vantaggio dei cristalli sintetici è che la loro estrazione è più economica rispetto alla estrazione dai fiori di marijuana e quindi sono l’ideale per la preparazione di creme cosmetiche  a base di cannabis a basso costo.

Nella creazione di oli o miscele a base di cannabis, anche se la loro produzione è costosa, si prediligono i cristalli naturali poiché mantengono anche i cannabinoidi minori e di conseguenza hanno una capacità terapeutica più elevata perché la sinergia tra i cannabinoidi favorisce il famoso effetto entourage della marijuana.

Le ricerche in campo medico dei cannabinoidi isolati stanno avendo ottimi risultati, infatti sempre più medici e veterinari prescrivono i cristalli per il trattamento di molte problematiche sia per gli umani sia per gli animali.

 

0