WhatsApp
Chatta con noi!

TRICOMI DELLA CANNABIS

tricomi della cannabis

I tricomi della cannabis sono delle piccole ghiandole, non visibili ad occhio nudo, situate nelle foglie e nei fiori delle piante di marijuana.

Si formano durante la fioritura della pianta, nella fase primordiale, viste a microscopio, la loro forma è simile a quella di un fungo trasparente.

Tali componenti svolgono delle funzioni molto importanti nei processi chimici per la formazione dei vari cannabinoidi e terpeni.

Attenzione però a non confondere i tricomi con i pistilli della cannabis perché sono due componenti del fiore diverse che approfondiremo in un altro articolo.

Inoltre, tali composti sono degli indicatori importanti per capire lo stato di maturazione delle vostre infiorescenze. Infatti, un buona conoscenza del colore dei tricomi nei fiori di marijuana può essere decisivo. Il tempismo giusto per tagliare le vostre piante farà la differenza per avere un fiore perfettamente maturo.

Per raccogliere le ghiandole del tricomi ci sono vari oggetti, tra gli strumenti più utilizzati troviamo il grinder per l’erba.

TIPI DI MATURAZIONE DEI TRICOMI DELLA CANNABIS

Il grado di maturazione dei tricomi si divide in tre stadi che sono:

  • tricomi opachi;
  • tricomi misti;
  • tricomi ambrati.

I tricomi opachi come spiegato in precedenza sono nella fase iniziale e devono ancora maturare, quindi consigliamo ti aspettare ancora prima di tagliare la pianta di marijuana.

In uno stadio di maturazione successivo, alcuni tricomi diventeranno marroni e altri saranno ancora trasparenti, questo è il momento ideale per raccogliere se si vuole avere un erba con effetti celebrali e inebrianti.

Se si vuole avere un fiore ulteriormente maturo bisogna aspettare che i tricomi diventino di colore ambrato. In questa fase di maturità il THC presente nelle cime incomincerà ad ossidarsi fino a diventare CBN questo comporterà effetti più rilassanti e meno celebrali.

Questo processo chimico di ossidazione comporterà un cambiamento negli effetti della cannabis rispetto ai tricomi misti.

In conclusione, una buona conoscenza dei terpeni può essere un asso nella manica per i coltivatori. Questo perché avere delle infiorescenze correttamente mature darà ai vostri fiori aromi e effetti potenti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'autore

CBDitta Team

Matteo è un cultore della cannabis, studia da anni i componenti della marijuana e i suoi benefici; si occupa della realizzazione di articoli approfonditi presenti nel blog CBDitta.


Post che potrebbero interessarti

0